Vivere a Londra / Lavorare a Londra / Guida sul lavoro a Londra / Lavorare come kitchen porter o lavapiatti a Londra

Lavorare come kitchen porter o lavapiatti a Londra

kitchen porter lavapiatti
Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

I Kitchen Porters e i lavapiatti sono due figure professionali impiegate nelle cucine di alberghi, ristoranti e altri luoghi dove il cibo viene preparato e cucinato per il pubblico.
Il kitchen porter è fondamentalmente un “facchino della cucina” e si occupa del lavaggio, della pulizia e della preparazione degli alimenti, che poi saranno cucinati dallo chef. Il lavapiatti, invece, si occupa di tenere pulita e in ordine la cucina, lavando piatti, pentole e utensili durante il servizio e aiutando gli altri membri dello staff nella pulizia finale dell’intera cucina.

Entrambe sono professioni molto dinamiche, in quanto si basano sulla necessità di seguire il ritmo frenetico di una cucina professionale e supportare adeguatamente lo staff. È richiesta inoltre una buona abilità di problem solving e la capacità di lavorare in situazioni di stress.

La professione di kitchen porter

Per svolgere questo mestiere non c’è bisogno di avere delle qualifiche specifiche ma può comunque essere un’ottima base per iniziare una nuova carriera professionale.
Le principali mansioni di un kitchen porter sono:

  • scaricare consegne e posizionare il cibo in cucina;
  • Organizzare il magazzino;
  • raccogliere e lavare pentole, padelle, piatti e posate
  • assicurarsi che i vari utensili da cucina siano nuovamente piuliti e disponibili nel più breve tempo possibile;
  • lavare e igienizzare elettrodomestici da cucina, piani di lavoro, pavimenti e pareti;
  • rimuovere e riciclare i rifiuti dalla cucina.

Alcuni facchini da cucina possono inoltre manipolare direttamente gli alimenti e aiutare lo chef nella preparazione dei piatti prima del servizio, anche se in buona parte dei casi questa è responsabilità di un assistente di cucina.

Il mestiere di lavapiatti

In una cucina ben organizzata e con un buon volume di lavoro, potrebbero essere presenti sia un kitchen porter che un lavapiatti, mentre in altre potrebbe essere presente solo uno dei due. La professione del lavapiatti si svolge prettamente in collaborazione con lo staff di cucina, e prevede la pulizia degli strumenti da lavoro e il lavaggio di piatti e posate (mentre i bicchieri generalmente vengono lavati dai camerieri). Nello svolgere le mansioni richieste è importante seguire i ritmi della cucina e fare in modo che lo staff possa lavorare in un ambiente pulito e igienizzato, disponendo di pentole e utensili sempre puliti.

Orari e condizioni di lavoro

Generalmente sia il kitchen porter che il lavapiatti lavorano tra le 37 e le 40 ore settimanali, compresi fine settimana e giorni festivi. Spesso opportunità di lavoro come kitchen porter sono disponibili anche part-time, stagionali o limitate ai weekend.

Reddito medio di un kitchen porter o di un lavapiatti

In linea generale i facchini di cucina vengono pagati ad ora, con un compenso che si aggira tra i £ 6.31 e £ 6,50. Chi ha meno di 21 anni percepisce uno stipendio inferiore, in accordo con le leggi nazionali sui salari minimi. Una volta consolidata la propria posizione all’interno dello staff, il guadagno annuale potrà oscillare tra le 11,500 e le 14,000 sterline all’anno.

Molti ristoranti condividono le mance anche con lo staff di cucina, pertanto potrebbero aggiungersi dei bonus al consueto stipendio . Ovviamente le cifre riportate sono puramente indicative e il salario corrisposto potrebbe variare in base alla struttura, al tipo di contratto e alle mansioni.

Requisiti per l’ammissione

Una buona formazione generale è sempre molto utile per trovare lavoro, così come è importante una conoscenza, almeno di base, della lingua inglese.
Per svolgere il mestiere di lavapiatti la comunicazione necessaria è davvero minima, pertanto questo lavoro è alla portata anche di chi non conosce la lingua inglese.

In linea generale, non è indispensabile avere particolari qualifiche per lavorare come facchino di cucina. Se avete avuto già qualche esperienza di lavoro in una cucina e siete interessati al settore della ristorazione, sicuramente queste caratteristiche costituiranno dei plus agli occhi del datore di lavoro.

Competenze , interessi e qualità

Per essere un buon facchino di cucina o un buon lavapiatti, si dovrebbero possedere i seguenti requisiti:

  • buona salute fisica, dato che si potrebbe dover restare in piedi tutto il giorno;
  • capacità di svolgere i compiti rapidamente;
  • buone capacità di comunicazione;
  • propensione per il lavoro in team;
  • capacità di lavorare in autonomia e spirito d’iniziativa;
  • capacità di mantenere la calma sotto pressione;
  • buona conoscenza delle norme d’igiene e di sicurezza;
  • capacità di seguire le istruzioni alla lettera.

Ulteriori informazioni

Segnaliamo di seguito alcuni indirizzi utili per ricevere maggiori informazioni su questo lavoro e candidarsi sia per corsi di formazione che per posizioni professionali da coprire:

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione