Vivere a Londra / Informazioni su Londra / Telefonare a Londra / Ricevi gratis una scheda Sim Giff Gaff, anche in Italia

Ricevi gratis una scheda Sim Giff Gaff, anche in Italia

sim giff gaff
Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Se hai intenzione di trasferirti in Inghilterra, che sia per un breve periodo o che sia a tempo indeterminato, ti consigliamo di richiedere una scheda Sim della Giff Gaff ancor prima di partire. La ragione è che poter inserire sul Curriculum Vitae un numero di telefono inglese è fondamentale per trovare lavoro, pertanto essere in condizioni di ricevere una telefonata dall’Inghilterra su un numero inglese consente di guadagnare tempo prezioso sia nella ricerca di un impiego che nella ricerca di un alloggio.

Inoltre, in questo modo è possibile fissare un appuntamento per il NIN (National Insurance Number) ancor prima di partire, un vantaggio considerevole dato che per avere un appuntamento possono volerci settimane di attesa e che, senza il NIN, non si può sottoscrivere un contratto di lavoro.

Le schede Giff Gaff si possono richiedere solo tramite internet. Se ti trovi già fisicamente nel Regno Unito la procedura sarà molto semplice e richiederà pochi giorni d’attesa, mentre se sei ancora in Italia o comunque ti trovi all’estero, la trafila si complica, dato che generalmente Giff Gaff non effettua spedizioni all’estero.
Fortunatamente, esiste un espediente per riuscire a ricevere gratuitamente la propria Sim anche al di fuori del Regno Unito, in una qualunque nazione europea, e usufruire dei 5 £ di credito in omaggio con l’attivazione.

Come ricevere la scheda Sim, passo per passo

La procedura da seguire per farsi spedire la Sim in Italia è la seguente:

  • clicca sul seguente link per accedere al modulo da compilare;
  • seleziona il tipo di scheda di cui hai bisogno (Sim standard, micro Sim o nano Sim, a seconda del tipo di telefono che hai);
  • nel campo “First Name” inserisci il tuo nome facendo attenzione a non inserire accenti o segni d’interpunzione di alcun tipo;
  • nel campo “Last Name” inserisci il tuo cognome senza accenti o altri segni;
  • nel campo “Email” scrivi il tuo indirizzo email (se eseguirai correttamente la procedura riceverai un’email di conferma del tuo stesso account di posta elettronica);
  • nel campo “Postcode” dovrai invece inserire uno dei seguenti codici:
    • IT00XX (suggerito dall’utente Andre)
    • E4 5RR
    • W3 3QQ
    • BA2 6TT
    • SW2 7AB
    • SB1 3AG
  • Una volta inserito uno di questi postcode clicca su “Find Address“. A questo punto comparirà un messaggio di errore e una dicitura che segnalerà l’impossibilità di trovare l’indirizzo, pertanto si apriranno nuovi campi da compilare nei quali potrai inserire il tuo indirizzo completo;
  • sulla linea “Address 1” bisognerà scrivere il nome della via, numero civico e (se presenti) piano e numero della propria porta; anche in questo caso è importante non utilizzare alcun segno di punteggiatura ad eccezione della virgola e del trattino (simboli come / oppure il º per indicare il numero del piano, non saranno riconosciuti);
  • se l’indirizzo è troppo lungo per entrare nella riga disponibile, sintetizzalo in modo che il postino possa comunque comprenderlo;
  • nel campo “Address 2” inserisci codice postale, località e provincia;
  • Infine, nel campo “Town” dovrai inserire a lettere maiuscole “ITALY”.
Questo è uno screenshot del form che dovrai compilare:
richiedi giffgaff
Una volta riempiti tutti i campi richiesti, dovrai cliccare sulla dicitura “Send me my free SIM“. Se il procedimento è stato eseguito correttamente comparirà una schermata di conferma che indicherà l’avvenuto ordine della scheda; in contemporanea ti sarà inviata un’email di conferma all’indirizzo specificato nel modulo.

La scheda impiega generalmente dalle 2 alle 4 settimane ad arrivare, pertanto è necessario avere un po’ di pazienza. Non si conosce ancora la motivazione per cui questo trucco funziona, ma chiunque l’abbia provato, ad oggi, ha ricevuto a casa la sua sim gratuita della Giff Gaff. La spiegazione più plausibile è che il processo di spedizione è automatizzato, pertanto è possibile riuscire a farsi spedire in Italia la Sim anche se tecnicamente non è previsto dalla compagnia.

Le schede vengono spedite senza numero di telefono assegnato e senza attivazione, pertanto finchè non viene effettuata la prima ricarica di 10 sterline non ti sarà assegnato un numero di telefono. Nello stesso momento, ti saranno accreditati i 5 £ di credito omaggio, previsti per ogni nuova attivazione.

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione