La storia della Guinness

la storia della guinness
Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

La birra scura dal sapore compatto e amarognolo, conosciuta in tutto il mondo come Guinnes è nata a Dublino per opera di Arthur Guinnes che nel 1759 comprò il birrificio St. James’s Gate Brewery.

La Guinnes è una birra di tipo porter o stout, che è un procedimento di tostatura dell’orzo che esisteva già cinquant’anni prima a Londra e che Arthur utilizzò per comporre la sua birra. Ingredienti della Guinness sono acqua, luppolo, lievito, orzo maltato, orzo non maltato tostato, con la specialità di essere fatta a carbo-azoto invece che ad anidride carbonica, il che conferisce l’aspetto compatto alla schiuma bianca.

Peculiarità è l’acqua con cui viene prodotta: se cambia il sapore ne risente. La birra originale utilizza l’acqua del Lady’s Well delle montagne irlandesi Wicklow, generalmente quella prodotta in altri Paesi attinge l’acqua dall’Olanda.

Caratteristica della storia della Guinness è il fatto che proprio dal nome del birrificio, precisamente dalle mani e dalla mente di sir Hugh Beaver che ne era l’amministratore delegato, è nato il famoso libro dei Guinnes dei primati.

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione