Vivere a Londra / Blog News / Immigrazione le nuove regole annunciate per il post-brexit

Immigrazione le nuove regole annunciate per il post-brexit

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Finalmente annunciato dal governo britannico il nuovo sistema dell’immigrazione post brexit

Annunciate dal governo britannico le nuove linee guida per l’immigrazione del dopo Brexit, regole dettate da Theresa May per l’uscita del Regno Unito dall’UE. Avevamo già parlato in precedenza sul reddito annuale di 30.000 previsto dal post brexit per chi vuole lavorare nel regno unito dopo il Brexit.

L’obiettivo di Theresa May è quello di diminuire il numero dei migranti a meno di 100.000 per anno, in modo da creare una distinzione tra lavoratori qualificati e non.

Sajid Javid ha cosi annunciato che presto entrerà in atto un nuovo sistema di immigrazione a modello unico, dando importanza alle competenze che le persone possono portare nel Regno Unito e non più in base al loro Paese di origine.

Sei un lavoratore non qualificato?

Theresa May ha confermato che i cittadini euopei che arrivano nel Regno Unito con la volontà di svolgere lavori non qualificati, lo potranno fare in modo libero fino al 2025 anche con l’assenza di un contratto lavorativo.

L’unica differenza è che saranno vincolati alla permanenza di un solo anno, grazie ad un visto temporaneo non rinnovabile. Quindi per poter rientrare nel Regno Unito, anche per poter ricongiungere i familiari, bisognerà attendere 12 mesi per poter richiedere il nuovo visto.

Sei un lavoratore qualificato?

Per i lavoratori qualificati non è stato imposto nessuno limite dal governo britannico, ma sono state eliminate tutte le agevolazioni per i cittadini dell’Unione Europea. Secondo il White Paper sull’immigrazione, coloro che saranno definiti lavoratori qualificati, avranno un visto della durata di 5 anni, estendibile a residenza fissa e in seguito sarà possibile richiedere anche la cittadinanza.

Leggi di più sul sito di www.brexitUK.com

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione