Vivere a Londra / Blog News / 15 realtà sugli inglesi incomprensibili per un italiano

15 realtà sugli inglesi incomprensibili per un italiano

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Chi vive a Londra o comunque nel Regno Unito, si trova sin dal primo momento ad avere a che fare con tante piccole “stranezze” che caratterizzano le abitudini degli inglesi. Non vogliamo segnalarvi l’ennesima lista di luoghi comuni sull’argomento, ma vere e proprie usanze quotidiane che ci fanno strabuzzare gli occhi e a cui, diciamo la verità, noi italiani non riusciamo proprio ad abituarci.

Ne avete in mente altre? Aiutateci a far crescere la lista, siamo certi che ognuno ha i propri aneddoti da raccontare a riguardo!

  • 1. Non avere il bidet in casa

    KcAGhMMa come fate senza bidet?” è senza dubbio una delle prime domande che vi sentite fare da chiunque venga a trovarvi a Londra. La risposta è nelle salviettine umidificate che campeggiano spesso e volentieri nei bagni inglesi, ma provate a spiegarlo a un italiano abituato a utilizzare l’utilissimo (e decisamente più igienico) sanitario di ceramica!
  • 2. Insaponare i piatti senza risciacquarli

    giphyNo. Non so voi, ma noi ci rifiutiamo di capire.
  • 3. Ostinarsi ad avere la moquette in tutta la casa

    Ya1khbI dati statistici dicono che il 98% delle case inglesi ha la moquette, mentre in Italia la percentuale è del 2%. Perchè investire tanto denaro in un qualcosa che è altrettanto costoso da mantenere, totalmente anti igienico (per la gioia di acari e batteri) e diciamolo, anche un po’ puzzolente? Per non parlare del dramma che si sarà sicuramente consumato, almeno una volta, a casa di tutti noi che viviamo a Londra: la caduta di un bicchiere di vino rosso sulla moquette.
  • 4. Quando diciamo “moquette in tutta la casa” intendiamo anche in bagno

    giphy (1)Siamo indecisi se sia peggio questo o il detersivo lasciato sui piatti.
  • 5. Creare un’ordinatissima fila anche per salire sull’autobus

    giphy (2)La disciplina, l’educazione e la formalità sono tra le qualità che dobbiamo riconoscere agli inglesi: entrare in un locale senza dover spingere frotte di indiavolati, oppure scendere da un mezzo pubblico senza dover attraversare una jungla umana, sono sicuramente cose che fanno piacere. Ma diciamolo, la spontaneità con cui si mettono in coda in qualunque situazione ha un che di inquietante.
  • 6. Burro everywhere

    giphy (3)Dal pane ai dolci a qualunque cosa sia commestibile, gli inglesi amano il burro e lo usano dappertutto. Quando non si tratta di burro, subentra qualche crema a base di burro o altro prodotto spalmabile, purchè sia grassissimo. L’importante, ovviamente, è continuare a spalmare.
  • 7. Donne per strada a piedi nudi il sabato sera

    Quest’abitudine decisamente disgustosa ha diritto a un posto sul podio, insieme alla moquette in bagno e al detersivo sui piatti. Oppure no?
  • 8. La Marmite

    giphy (4)Alla vista può sembrare marmellata, ma è più densa e appiccicosa del miele, non affatto dolce e soprattutto ha un sapore davvero molto forte. Come recita la campagna pubblicitaria del celebre prodotto inglese, “O lo si ama, o lo si odia”.
  • 9. Humor inglese

    giphy (5)Ebbene si, esiste, anche se per noi italiani è molto difficile da comprendere. All’uso pittoresco di toni di voce differenti, gestualità eclatante ed espressioni facciali d’accompagnamento, gli inglesi preferiscono usare lo stesso tono di voce per TUTTO. Il che rende spesso incomprensibile il senso ironico di ciò che stanno dicendo.
  • 10. Il “Buon Pomeriggio” alle 12.01

    giphy (6)Salutare qualcuno con “Buongiorno” dopo le 12.00 è considerata una vera e propria caduta di stile, quando non addirittura un atto di maleducazione. Un inglese doc, all’essere salutato in modo sbagliato, potrebbe replicare in modo seccato e deciso, ma probabilmente evita di farlo con un italiano, conscio della “risposta” che quest’ultimo a sua volta gli darebbe…
  • 11. Pagare da bere per tutti

    giphy (7)Questa può essere un’arma a doppio taglio: se si è fortunati, ogni presente pagherà il proprio giro di bevute per tutti, quindi dovrete prepararvi per una sbronza cosmica. Se invece i commensali spariscono dopo la prima ronda di drink, allora fate in modo che vi serva di lezione: mai offrire per primi!
  • 12. Bimbi a gambe scoperte anche a dicembre

    giphy (8)Non è solo la sensazione di gelo nelle ossa a farci strabuzzare gli occhi, ma anche l’idea che i genitori inglesi siano degli scellerati nel far uscire di casa i propri figli a gambe nude, con la temperatura vicina o inferiore allo zero.
  • 13. “How are you?

    giphy (9)Generalmente noi italiani siamo portati a porre meno domande di circostanza rispetto agli inglesi, per i quali “How are you?” è una forma di saluto tra le più diffuse. Proprio per questo, non capiamo il perchè di quell'”come stai?” ripetuto alla stessa persona anche dieci volte al giorno. Cosa potrà mai essere cambiato nella sua vita in un’ora?
  • 14. Uscire di casa in infradito ogni volta che spunta un raggio di sole

    giphy (10)Non importa se siamo a gennaio, a giugno o a novembre. Quelle poche volte che il sole fa capolino tra le nubi londinesi, gli inglesi impazziscono letteralmente e si sentono come se fossimo in estate.
  • 15. Il lavandino del bagno con due rubinetti separati

    Sarà la scarsa tendenza al rinnovo delle case, sarà una tradizione a cui forse qualcuno è affezionato, ma noi italiani sappiamo che hanno inventato dei miscelatori d’acqua che consentono di lavarsi le mani a una temperatura decente. Perchè gli inglesi amano così tanto le estreme temperature dell’acqua che esce dai loro lavandini?

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione