Vivere a Londra / Lavorare a Londra / Guida sul lavoro a Londra / Lavorare come cameriere a Londra

Lavorare come cameriere a Londra

cameriere londra
Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Il settore dell’hospitality è sicuramente il più competitivo all’interno dell’economia inglese, grazie al volume ingente di stranieri in transito nel Paese sia per turismo che per affari. Hotel, ristoranti e strutture ricettive sono alla ricerca di personale durante tutto l’anno, alimentando un giro d’affari tra i più ingenti del Paese.

L’ambito della ristorazione, in particolare, offre possibilità di lavoro anche a chi ha una scarsa conoscenza della lingua, rappresentando di fatto il primo approdo professionale per molti degli italiani che arrivano in Inghilterra. Lavorare come cameriere a Londra, oppure come runner, è un ottimo espediente per mantenersi durante il primo periodo di permanenza nella capitale, e nel mentre imparare l’inglese, in modo da avere maggiori possibilità di scelta in futuro. Il settore dell’hospitality offre, infine, svariate possibilità di carriera.

Cameriere a londra, mansioni e opportunità

Per iniziare a lavorare in questo settore non è necessaria alcuna qualifica specifica, per quanto una formazione professionale sicuramente consentirebbe di partire da una posizione lavorativa di maggior rilievo.
Le mansioni principali di un waiter/waitress non si limitano al servizio al tavolo, ma riguardano una disponibilità totale verso il cliente, dal momento in cui arriva sino a quando lascia il locale. Far sentire a proprio agio i costumers e rendere quanto più piacevole possibile l’esperienza del pasto, è infatti il compito principale di ogni buon cameriere.

In qualità di waiter o waitress i vostri incarichi saranno:

  • accogliere i clienti al loro arrivo e accompagnarli al loro tavolo;
  • mostrare loro il menù e prendendo ordini per cibo e bevande;
  • somministrare di alimenti e bevande;
  • occuparsi del pagamento del conto;
  • rendere il tavolo pulito e ordinato per l’arrivo dei clienti successivi.

In alcuni ristoranti potreste essere responsabili di una determinata area della sala, occupandovi specificatamente di un certo numero di tavoli. Potreste dare consigli ai commensali sulla scelta del menù, così come servire loro il cibo.

Ci si potrebbe anche specializzarsi in lavori come cameriere dei vini (supportando l’attività del sommelier), come spesso accade in un ristorante raffinato. Chi intraprende questo percorso generalmente dopo un certo periodo di pratica diviene un sommelier a tutti gli effetti.

Gli orari di lavoro

Generalmente il lavoro di cameriere si svolge su turni ed è molto probabile che si debba lavorare durante il weekend. I turni sono di circa 8 ore, durante le quali si procede con la preparazione della sala, il servizio vero e proprio e infine la pulizia della stessa. Durante il servizio, è importante curare sia il proprio aspetto (generalmente si indossa una divisa) che il proprio atteggiamento nei confronti dei clienti e dei colleghi.

Reddito di un cameriere

Lo stipendio medio di un cameriere che lavora a tempo pieno, può oscillare tra i £12.000 e i £16.000 l’anno. Acquisendo una maggiore esperienza e le responsabilità in più è possibile guadagnare tra £17,000 e i £20,000 l’anno. Queste cifre sono puramente indicative e possono variare in base a numerosi fattori: nelle strutture di alto livello e negli hotel di lusso, ad esempio, gli stipendi possono salire ulteriormente. Il water viene generalmente pagato ad ora.

Requisiti per l’ammissione

Per iniziare una carriera di questo tipo non sono richieste qualifiche specifiche, ma avere delle nozioni discrete di matematica e una buona conoscenza dell’inglese saranno sicuramente dei plus importanti. Una buona predisposizione al contatto con il pubblico ed esperienze precedenti nel settore potranno senz’altro costituire un titolo preferenziale.

Molte università ed enti di formazione offrono corsi introduttivi per questo mestiere, che potrebbero essere utili mentre si cerca lavoro, anche se non sono essenziali.
I corsi includono:

  • introduzione all’ occupazione nel settore alberghiero;
  • il certificato in Food and Beverage Service;
  • servizio di cibi e bevande
  • Diploma in preparazione per una carriera nel settore dell’ospitalità.

Si può essere in grado di entrare in questo lavoro attraverso un sistema di apprendistato come il livello 2 Hospitality & Catering ( Food & Beverage Services) di apprendistato . Per saperne di più consultare il sito Apprendistato.

Enti di formazione nel settore della ristorazione

Se si desidera fare carriera in questo settore, consigliamo di frequentare un corso professionale presso uno dei principali enti inglesi dedicati all’ambito della ristorazione. Queste sono le organizzazioni principali a cui rivolgersi:

  • Wine&Spirits Educational Trust: ente di formazione specializzato in vini e liquori, che organizza svariati corsi su questo tema con rilascio di qualifica professionale;
  • SpringBoard: un vero e proprio trampolino di lancio per i futuri professionisti nei settori della ristorazione, del turismo e dell’hospitality in generale. L’organizzazione si occupa sia di formazione che di vere e proprie esperienze di lavoro;
  • Hospitality Guild: un punto di riferimento nel panorama nazionale, grazie ai numerosi servizi offerti che vanno dalla formazione alla collocazione professionale.

Come cercare lavoro nella ristorazione

Il principale strumento di ricerca di un lavoro in UK è il web: sia le grandi catene di ristoranti e hotel che le singole strutture hanno un proprio sito web, tramite il quale è possibile candidarsi per le varie posizioni disponibili.
È inoltre consigliabile iscriversi a un Job Centre, l’equivalente inglese dei nostri Centri per l’Impiego, la cui attività in UK è molto efficace e favorisce concretamente il conseguimento di un lavoro.

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione