Queen’s Park e Little Venice

little venice londra
Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Un po’ più a Nord delle aree glamour di Notting Hill, a Ovest dei manieri di Regents’Park si estende una di quelle parti di Londra miste, difficili da catalogare, come lo è la città stessa. Area di verde con il suo Queen s Park dove giocano i bambini, ma anche di strade dai negozi aperti 24 ore e dei commerci sui marciapiedi, zona di acque con il canale e le barche da sogno di Little Venice, come pure dei palazzoni degli architetti contemporanei nel Paddington Basin. Un misto, come è mista Londra, una zona da scoprire e che rivela sorprese.

Acquisti e ristoranti

Il viaggio comincia percorrendo la via principale di Queen’s Park, Salusbury Avenue. Questa zona negli ultimi cinque anni è stata oggetto di riqualificazione urbane, e questo è subito evidente dalle casette bianche a schiera, dalle piccole boutique particolari ed eleganti. Negozi alimentari off licence aperti 24 ore su 24, stanno fianco a fianco con posti chic come Mad Man per l’uomo dove si trovano Lacoste, Franklin Marshall, o Iris, al numero 73, una bianca boutique molto femminile, per accessori e biancheria dal gusto raffinato. Come ogni tipica zona di Londra che si rispetti c’è anche la libreria di quartiere, QueenSPark Books, al numero 87, nata intorno ad un circolo culturale che organizza corsi come “Write to publish”, indirizzato ai futuri scrittori.

Rientrano perfettamente in quest’atmosfera rilassata da quartiere in crescita, ma non ancora troppo posh, ristoranti diversi tra loro come il tipico thailandese al numero 53 di Salusbury Avenue, Niki Noodles, dall’esterno di un rosso sfavillante e dagli interni dall’atmosfera informale, o il delizioso bistrò Penk’s che propone una buona cucina francese in un ambiente intimo e romantico. Poco distante c’è anche un’oasi per gli italiani, il negozio Alimentari al 342 di Kilburn Lane, propone il meglio dei nostri prodotti tipici e la possibilità di ordinare piatti già pronti.

A pochi passi dalla strada dei negozi ecco che si apre una delle tante aree verdi di Londra. Il vero e proprio Queen’s Park nacque nel 1879 come sede della Royal Agricultural Society, visitato anche dalla Regina Vittoria. Oggi ospita campi da tennis e un parco giochi per bambini. Scendendo nelle vie che collegano Queen’s Park a Westbourne Green si attraversa la zona residenziale di West Kilburn e Maida Hill, dove si trovano comodi supermercati come Sainsbury e varie scuole, molto frequentate anche da studenti internazionali, tra cui la London School of Journalism al 126 di Shirland Street.

Little Venice

Ma è la via d’acqua che porta verso una delle zone più affascinanti della zona. Westbourne Green, a due passi dall’inizio di Portobello Road, è attraversata dal Grand Junction Canal’s Paddington, ramo del canale che percorre tutta Londra. Il collegamento con il Regent’s Canal, realizzato nel 1820 per portare il Grand Junction fino al Tamigi, ha creato la splendida zona di Little Venice, così battezzata dal poeta e drammaturgo inglese Robert Browning. Qui i canali si allargano in un piccolo bacino artificiale, circondato dal verde e da deliziosi ristoranti e caffè. Lungo il canale si muovo le house boats, spesso case private con tanto di pannelli solari. Poco prima del piccolo parco sull’acqua chiamato Rembrand Gardens in onore dei 700 anni dalla fondazione di Amsterdam, si trova qui il Puppet Theatre Barge, un tradizionale teatro di marionette ospitato in una house boat e molto amato dai bambini.

Ideale per una pausa rilassante in una giornata di sole è il Waterside Cafè, un caffè galleggiante, dove potrete fare colazione con un’ottima torta osservando i cigni muoversi lenti sull’acqua. Un altro posto interessante in zona è The Bridge House, al numero 13 di Westbourne Terrace Road, un piacevole pub giusto sotto il Canal Cafè Theatre, dove si può assistere ad una nuova commedia bevendo un drink seduti ai tavoli illuminati da romantiche candele.

Chi invece è appassionato di architettura contemporanea o preferisce osservare il costante sviluppo di Londra rispetto alle sue atmosfere più romantiche, cammini lungo il canale in direzione della stazione di Paddington e si troverà improvvisamente proiettato nel futuro tra i grattacieli del Paddington Basin. In questa zona ancora in sviluppo si possono già ammirare edifici modernissimi, come il quartier generale di Mark&Spencer realizzato dall’architetto Richard Rogers, lo stesso del Centre Pompidou di Parigi. Ma qui la gara tra i maestri dell’architettura contemporanea è ancora tutta aperta, soprattutto in vista dei prossimi sviluppi verso Merchant Square.

Informazioni Pratiche

Queen’s Park è raggiungibile con la metropolitana che ferma all’omonima stazione, collegata dalla linea Bakerloo, che attraversa il centro di Londra passando per Oxford Circus. E’ comodamente unita anche con la London Overground, a tre fermate dalla centrale stazione ferroviaria di Euston.

Le fermate centrali di Westbourne Green, Westbourne Park e Royal Oak, si trovano sulla linea di metropolitana Hammersmith&City, non una delle più affidabili. In compenso ci sono molti autobus che passano per Westbourne Park. Il 23 che va a Liverpool Station passando per il centro fa servizio 24 ore su 24. Altri, come il 18 che arriva a Euston, passando per Regent’s Park, hanno una versione notturna. Poco distante è anche comodamente raggiungibile la stazione ferroviaria di Paddington, da cui partono, tra i tanti, i treni espresso per l’aeroporto di Heathrow.

Little Venice è a due passi dalla fermata della metropolitana di Warwick Avenue, sulla Bakerloo.

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione