Vivere a Londra / Blog News / La storia di Sandy, mamma e imprenditrice italiana a Londra

La storia di Sandy, mamma e imprenditrice italiana a Londra

ciao recipes
Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Sandy è una mamma coraggiosa e intraprendente, abituata a vivere all’estero e sempre pronta a fare nuove esperienze. È arrivata a Londra con tutta la famiglia, composta dal marito e da tre figli piccoli. Oggi sta aprendo una propria attività ed è contenta della sua nuova vita londinese, che ci racconta su Sognando Londra.
Una vita interessante, un invito a fare progetti, uno spunto per le tante persone che vogliono trasferirsi a Londra. Senza dubbio da leggere e condividere!

Raccontaci in breve chi sei, da quanto tempo vivi a Londra e come mai hai deciso di trasferirti? sandy

Vivo a Londra dal 2013 e mi sono trasferita con i miei figli (5,4,2 anni) per seguire il lavoro di mio marito. Prima della nascita dei bimbi sia io che lui avevamo già avuto esperienze di studio e lavoro in Germania e Repubblica Ceca trovandoci molto bene.
Quindi arrivata l’occasione abbiamo pensato che Londra ci mancava come esperienza e che sarebbe stato bello approfittarne. E così abbiamo fatto, senza pensarci su troppo.

Sei partita da sola, conoscevi qualcuno sul posto o ti sei rivolta a un’agenzia? Come ti sei organizzata quando hai deciso di trasferirti a Londra?

Non conoscevamo nessuno e i tempi per organizzare il trasferimento erano stretti, date le esigenze di lavoro.
Così ci siamo rivolti a un’agenzia di relocation che ci ha fornito tutte le informazioni necessarie per capire come funzionava il sistema: sanità, scuola,tasse.
La stessa agenzia ci ha anche cercato la casa aiutandoci a selezionare la zona, prendendo appuntamento con le agenzie immobiliari e visionando per noi gli immobili in base alle nostre indicazioni di prezzo e tipologia. E’ costato un pò ma sono stati molto corretti ed efficienti e ci hanno fatto risparmiare tempo fatica e soldi.
Una volta scelta la casa hanno steso per noi il contratto d’affitto, negoziando clausole per noi tutelanti e vantaggiose e soprattutto controllando che non ci imbrogliassero o inserissero qualche postilla capestro. Pur conoscendo bene la lingua è sempre difficile capire bene tutte le implicazioni legali quando si è in un paese che non si conosce.

Qual’è la tua professione attuale e quanto tempo hai impiegato per trovare lavoro?

Sto cercando si costruirmi una rete di contatti che mi aiutino a sviluppare il mio progetto di food-blogger e food e-commerce. Ho chiesto in permessi per aprire una piccola scuola di cucina e mi sto organizzando a riguardo.

Hai avuto difficoltà ad inserirti nella vita sociale londinese?

No nessuna dfficoltà. Il quartiere in cui viviamo è molto tranquillo e i vicini sono aperti e socievoli. Grazie alla scuola ho conosciuto molte altre mamme provenienti un pò da tutto il mondo e non ho avuto difficoltà a inserirmi.

Qual è il tuo posto preferito a Londra? osservatorio greenwich

Mi piace molto passeggiare lungo il Tamigi e godermi il fiume con le barche e i suoi palazzi. Adoro i Kew Gardens e Covent Garden con i suoi artisti di strada e le bancarelle colorate.

Un altro posto bellissimo è Greenwich! La vista dall’osservatorio su Canary Wharf è meravigliosa.

Un consiglio che ti senti di dare agli Italiani che vogliono trasferirsi a Londra?

Venite a Londra con un progetto. Che sia parlare l’inglese o fare esperienza in uno specifico settore non ha importanza. Però deve essere un progetto che vi lascia qualcosa, che vi fa crescere, che vi apre nuove porte. La vita a Londra è tosta. Bella ma tosta. Vale la pena se vi lascia qualcosa di costruttivo per il futuro.

In 10 anni dove credi che sarai, ancora qui a Londra o…?

No non credo. Per ora io e mio marito non abbiamo progetti a così lungo termine ma non mi vedo tra 10 anni ancora qui.

Se dovessi tornare indietro, rifaresti questa scelta? Cosa cambieresti del tuo percorso?

Sì, rifarei tutto.

Segui la sua nuova sezione su Sognando Londra dedicata alla cucina a Londra!

Cucinare a Londra
Dal supermercato alla tavola

Puoi vedere il suo progetto food-blogger direttamente sul suo sito Ciao Recipes, associazione culturale fondata a Torino che ha come scopo quello di aiutare adulti e bambini a conoscere il cibo in maniera divertente e creativa.

Vuoi raccontare la tua storia?
Visita la pagina Racconta la tua Esperienza a Londra

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione

<

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione