Vivere a Londra / Blog News / Lavorare come manutentore a Londra

Lavorare come manutentore a Londra

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

La professione di manutentore a Londra attualmente è molto richiesta, soprattutto in ambito immobiliare. Considerando che, attualmente, nella metropoli inglese c’è una grande richiesta di camere e appartamenti in affitto, molti dei quali sono gestiti da estate agencies per conto dei rispettivi landlords, la necessità di professionisti che si occupino della manutenzione degli appartamenti è una logica conseguenza.

Il lavoro del manutentore a Londra

In cosa consiste esattamente il lavoro del manutentore? Quali sono le principali attività svolte da questa figura professionale? Quali competenze sono necessarie per poter lavorare in questo settore? Questi sono i quesiti principali che chi non conosce quest’attività potrebbe porsi, soprattutto in vista di una propria candidatura per un’offerta di lavoro come manutentore a Londra.

Un manutentore è, per definizione, un lavoratore flessibile, dotato di grande senso pratico e abilità manuale. Le principali attività svolte sono:

  • controllare che tutti i servizi dell’appartamento siano correttamente funzionanti,

  • eseguire lavori di manutenzione e piccole riparazioni domestiche quando necessario

  • valutare l’entità di eventuali guasti presenti nella proprietà e coordinare l’intervento di professionsti esterni se necessario,

  • verificare che i tenants dell’appartamento rispettino le norme contrattuali e svolgere la funzione di tramite tra gli inquilini e l’agenzia.

Orari, condizioni di lavoro e guadagni medi di un manutentore a Londra

Sicuramente la retribuzione di un manutentore a Londra può variare notevolmente in base all’agenzia per cui si lavora e alla tipologia di mansioni richieste. Più il professionista sarà “specializzato”, maggiore sarà la retribuzione media prevista.

Un manutentore a Londra guadagna mediamente dalle 7 alle 12 sterline l’ora e può essere impiegato sia full time che a tempo parziale. Generalmente i manutentori lavorano durante l’intera settimana, esclusa la domenica, e possono avere uno o due giorni off a settimana a seconda del tipo di contratto e delle ore lavorative svolte.

Tra le attività da svolgere generalmente figurano piccoli lavori di:

  • falegnameria,

  • idraulica,

  • bricolage,

  • pittura murale

  • riparazioni elettriche.

  • montaggio-smontaggio mobili,

  • traslochi e trasporti.

  • installazione elettrodomestici.

A volte, inoltre, possono essere richieste delle prestazioni in qualità di cleaner, per quanto generalmente per questo tipo di attività esiste una figura professionale a parte, che spesso opera in sinergia con il manutentore.

Come trovare lavoro a Londra come manutentore

Per trovare lavoro come manutentore a Londra è necessario. innanzitutto, compiere delle quotidiane ricerche online e consultare i principali siti web dedicati agli annunci di lavoro. Una volta aggiornato il proprio Curriculum Vitae in lingua inglese, inoltre, consigliamo di contattare direttamente ein prima persona le varie agenzie immobiliari di Londra, proponendo la propria candidatura spontanea.

Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione